Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

LA STORIA DI ALFONSINA STRADA

Immagine dell'articolo

Ciao bambini! Oggi vi voglio raccontare una storia davvero speciale, quella di Alfonsina Strada, una donna che ha fatto qualcosa di incredibile e che sarà ricordata per sempre. Immaginate di vivere nel 1924, un tempo in cui solo gli uomini partecipavano al famoso Giro d'Italia. Ebbene, Alfonsina è stata la prima e unica donna a sfidare questa regola!

La Passione per la Bicicletta

Fin da piccola, Alfonsina amava andare in bicicletta. Ma i suoi genitori non erano molto d'accordo. Così, per partecipare alle gare, Alfonsina doveva mentire e dire che andava a Messa la domenica. Quando i genitori scoprirono la verità, le diedero un ultimatum: o smetteva di correre in bicicletta o doveva sposarsi e andarsene di casa. Alfonsina scelse di continuare a correre!

Il Premio Strano

Sapete qual è stato uno dei suoi primi premi in una gara? Un maiale vivo! Sì, proprio così! Nella sua prima gara a Reggio Emilia, Alfonsina vinse questo curioso premio. Ma le sue avventure non si fermarono qui.

Il Grande Giro del 1924

Nel 1924, Alfonsina partecipò al Giro d'Italia, un evento riservato solo agli uomini. Nonostante tutte le difficoltà, come il fango e un'infiammazione al ginocchio, Alfonsina pedalò per 304 chilometri fino all'Aquila. Anche se arrivò penultima, la sua determinazione e il suo coraggio furono ammirati da tutti.

Il Sostegno della Gente

Il giorno dopo, Alfonsina ricevette fiori e 500 lire, una somma di denaro raccolta dai sostenitori locali. Purtroppo, durante l'ottava tappa del Giro, le cose si complicarono. Le terribili condizioni della strada la fecero arrivare fuori tempo massimo, e così fu esclusa dalla gara ufficiale. Ma Alfonsina non si arrese e continuò a pedalare fuori classifica, arrivando a soli 7 minuti dal vincitore in una delle tappe finali.

Un Esempio di Coraggio

Alfonsina aveva una vita difficile: un marito in ospedale e una figlia da mantenere. Pedalare era il suo modo per guadagnare soldi e prendersi cura della sua famiglia. Anche se qualcuno la prendeva in giro, Alfonsina non si è mai pentita di aver seguito la sua passione. Era una donna forte e determinata, e il suo esempio ha ispirato tante persone.

Ricordo Eterno

Per ricordare le sue imprese, nel 2022 è stata fatta una richiesta per intitolare un luogo pubblico all'Aquila in suo onore. E proprio domani, cent'anni dopo il suo leggendario Giro d'Italia, ci sarà una pedalata speciale in sua memoria.

Alfonsina Strada è la prova che con determinazione e coraggio si possono superare tutti gli ostacoli. La sua storia ci insegna che è importante seguire i nostri sogni, anche quando sembrano impossibili. Quindi, la prossima volta che salite su una bicicletta, pensate ad Alfonsina e pedalate con tutto il cuore!

21/05/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

17 GIU 2024

PREPARIAMOCI PER L'ARRIVO DEL SUPER CALDO AFRICANO!

Ma cos'è l'Anticiclone Africano?

17 GIU 2024

UN SUCCESSO DA RECORD AL CINEMA!

Inside Out 2

14 GIU 2024

UN VIAGGIO NEL TEMPO

Alle Terme con i Romani!

14 GIU 2024

"L'ARCA SULL'ALBERO" REALIZZATA DALL'ARCH. RENZO PIANO PER I BAMBINI

Un Posto Magico per Bambini Speciali

12 GIU 2024

WE MAKE FUTURE 2024

Il Ministero della Cultura e l’Innovazione Digitale al Servizio dei Giovani

12 GIU 2024

NUTELLA DIVENTA GELATO: UNA DOLCE NOVITÀ PER I 60 ANNI!

Per festeggiare il traguardo dei 60 anni la nutella gelato!