Navigazione contenuti

Contenuti del sito

LE COCCINELLE

Immagine dell'articolo

La migrazione degli insetti è davvero moto singolare ed interessa grandi, medi e piccoli spostamenti sempre caratterizzati da voli di gruppo, alcuni dei quali è possibile osservare nei nostri ambienti rurali.

Tra questi le Coccinelle, simpatici insetti picolissimi dal colore rosso e puntini neri che tutti i bambini conoscono proprio per la loro simpatica colorazione

Alla fine della primavera, gli adulti  dei  Coleotteri Coccinellidi afidifagi, quando sui campi delle valli  si esauriscono le infestazioni di afidi, alla ricerca del cibo e di un luogo più adatto alla riproduzione, salgono a quote più elevate.

Per questo motivo, nei mesi di maggio e giugno, stormi di Coccinelle si trasferiscono dalla pianura   a quote più alte, sino a  2.000 metri.

Una parte di essi, in autunno, ridiscende nelle pinete a quote inferiori per svernare,  altri esemplari rimangono  fino alla primavera dell’anno successivo e, durante le ore più calde dei giorni di sole, si alimentano del polline e dei minuscoli artropodi trasportati dal vento.

In tali siti, nei periodi più freddi, si riuniscono in gruppi di 10–15 esemplari, restando immobili a contatto tra loro. In primavera essi volano sulle piante erbacee delle quote più basse sulle quali, le femmine fecondate, depongono le uova fra le colonie di Afidi a spese dei quali sviluppano le larve.

 

21/12/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

25 GEN 2021

GUIDA DI TIKTOK PER GENITORI

TiKToK: istruzioni per l'uso

25 GEN 2021

LA GATTA E 'L'AMOREPER LA SUA COMPAGNA DI VITA

La pittrice Guastalla aveva condiviso la sua vita con l'amatissima gatta che ora l'ha raggiunta nell'aldilà

24 GEN 2021

MEGLIO LA CICALA O LA FORMICA

Cicala o formica, tutto va vissuto secondo il il tempo della vita

23 GEN 2021

GOCCE D'ACQUA, PERCHÉ SONO ROTONDE?

Le gocce misteriosamente belle

22 GEN 2021

IL GIARDINO SEGRETO

Un libro cult per bammbini

21 GEN 2021

OBESITÀ INFANTILE: DATI ITALIANI PREOCCUPANTI

CRESCONO I DISTURBI DA OBESITÀ INFANTILE NEL NOSTRO PAESE