Navigazione contenuti

Contenuti del sito

PROGETTO CLIMB

Immagine dell'articolo

Il Comune di Lecco partecipa ad un interessante progetto che è stato elaborato dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento. Il progetto Climb– Children’s Independent Mobility sarà coordinato da una cooperativa che segue il progetto Piedibus, ideato per promuovere “l’educazione alla mobilità attiva dei bambini”, importantissimo per favorire lo sviluppo psicofisico, cognitivo e sociale.

Il progetto che inizierà a gennaio, prevede: Kids Go Green e l’app Smart Piedibus. KGG non è altro che un gioco didattico che, tramite un percorso simulato, porterà il bambino a scoprire il mondo; in questo percorso sono coinvolte anche le famiglie e le scuole. Gli insegnanti potranno modificare i percorsi per adattarli ai progetti che i bambini seguono a scuola. Invece lo Smart Piedibus consiste in un dispositivo che verrà fornito a tutti i bambini che partecipano al progetto. Nel dispositivo sarà installata un’applicazione che permetterà di salvare, non solo tutte le informazioni delle attività che i bambini svolgono quotidianamente, come il gioco interattivo KGG, l’utilizzo del Piedibus e le presenze a scuola ma anche gli orari dei volontari e le comunicazioni dei genitori.

Le scuole della provincia di Lecco sono molto interessate al progetto Climb, chissà se altre scuole d’Italia proporranno ai loro studenti questo o attività simili.

08/12/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

25 GEN 2021

GUIDA DI TIKTOK PER GENITORI

TiKToK: istruzioni per l'uso

25 GEN 2021

LA GATTA E 'L'AMOREPER LA SUA COMPAGNA DI VITA

La pittrice Guastalla aveva condiviso la sua vita con l'amatissima gatta che ora l'ha raggiunta nell'aldilà

24 GEN 2021

MEGLIO LA CICALA O LA FORMICA

Cicala o formica, tutto va vissuto secondo il il tempo della vita

23 GEN 2021

GOCCE D'ACQUA, PERCHÉ SONO ROTONDE?

Le gocce misteriosamente belle

22 GEN 2021

IL GIARDINO SEGRETO

Un libro cult per bammbini

21 GEN 2021

OBESITÀ INFANTILE: DATI ITALIANI PREOCCUPANTI

CRESCONO I DISTURBI DA OBESITÀ INFANTILE NEL NOSTRO PAESE