Navigazione contenuti

Contenuti del sito

TROTULA: LA PRIMA DOTTORESSA DELLA STORIA

Immagine dell'articolo

Dopo il libro pubblicato ad aprile “Trotula. La prima donna medico d'Europa”, scritto da Pietro Greco, giornalista, conduttore radiofonico e autore televisivo, arriva in libreria anche una fiaba sulla stessa dottoressa, Trotula de Ruggiero, divenuta famosa per essere stata la prima ginecologa della storia.

Visse nell’XI secolo nella città di Salerno e, seppur in passato molto del suo operato è stato messo in discussione, le viene attribuito il merito di aver inventato l’ostetricia e la ginecologia. La fiaba, “Trotula e il giardino incantato”, ideata da Roberta Pastore, Anella Mastalia e Valerio Calabrese è un libro interattivo di 40 pagine, con incluso un audiolibro, un cofanetto e dei fogli da colorare.

È stata realizzata anche una prima webserie di “Trotula, il sogno di una bambina”, una raccolta con 14 episodi. Sia nella fiaba che nella raccolta, certamente non viene descritta la storia della primissima dottoressa del mondo ma, in entrambe le versioni, viene raccontata la passione di una bambina per la natura e la scienza.

Viene narrata l’importanza di seguire un sogno e quanto ogni persona, anche con piccoli gesti, può fare qualcosa per migliorare il nostro pianeta. Una parte del ricavato verrà devoluto per finanziare le borse di studio delle studentesse in Kenya.

 

29/12/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

25 GEN 2021

GUIDA DI TIKTOK PER GENITORI

TiKToK: istruzioni per l'uso

25 GEN 2021

LA GATTA E 'L'AMOREPER LA SUA COMPAGNA DI VITA

La pittrice Guastalla aveva condiviso la sua vita con l'amatissima gatta che ora l'ha raggiunta nell'aldilà

24 GEN 2021

MEGLIO LA CICALA O LA FORMICA

Cicala o formica, tutto va vissuto secondo il il tempo della vita

23 GEN 2021

GOCCE D'ACQUA, PERCHÉ SONO ROTONDE?

Le gocce misteriosamente belle

22 GEN 2021

IL GIARDINO SEGRETO

Un libro cult per bammbini

21 GEN 2021

OBESITÀ INFANTILE: DATI ITALIANI PREOCCUPANTI

CRESCONO I DISTURBI DA OBESITÀ INFANTILE NEL NOSTRO PAESE