Navigazione contenuti

Contenuti del sito

EMMA LIBERA TUTTI!, LA NUOVA FAVOLA NATALIZIA

Immagine dell'articolo

Il tre dicembre in libreria uscirà un nuovo libro dedicato ai bambini “Emma libera tutti!”. La favola che racconta la scomparsa di Babbo Natale, è stata scritta dal conduttore Alessandro Cattelan, con la collaborazione della sua bambina di otto anni, Nina e quella di Chiara Nocentini, disegnatrice delle storie animate del programma televisivo “L'Albero Azzurro”. Nina è stata la sua fonte di ispirazione, in quanto essendo amante della lettura e della scrittura, già da piccolissima ha iniziato a creare delle piccole storie in cui la protagonista era sempre Emma. Tra le tante storie inventate da Nina, Alessandro è stato attratto da quella che poi è divenuta favola in uscita. Emma, deve portare a termine una missione: “salvare tutte le feste!”. Il giorno di Natale, la protagonista svegliandosi non trova nessun regalo sotto l’albero, questo la spinge ad andare alla ricerca di Babbo Natale, scoprendo con molta tristezza che è stato rapito. Non è stato rapito solo Babbo Natale, ma tanti altri personaggi, senza i quali, non si potranno più festeggiare tutte le feste. Grazie ad Emma, le renne e tutti i suoi amici riusciranno a liberare Babbo Natale e a festeggiare!

Da sottolineare che l’intero ricavato ottenuto dalle vendite, verrà donato all'Associazione Centro di Aiuto ai Minori e alla Famiglia in Crisi.

28/11/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

25 GEN 2021

GUIDA DI TIKTOK PER GENITORI

TiKToK: istruzioni per l'uso

25 GEN 2021

LA GATTA E 'L'AMOREPER LA SUA COMPAGNA DI VITA

La pittrice Guastalla aveva condiviso la sua vita con l'amatissima gatta che ora l'ha raggiunta nell'aldilà

24 GEN 2021

MEGLIO LA CICALA O LA FORMICA

Cicala o formica, tutto va vissuto secondo il il tempo della vita

23 GEN 2021

GOCCE D'ACQUA, PERCHÉ SONO ROTONDE?

Le gocce misteriosamente belle

22 GEN 2021

IL GIARDINO SEGRETO

Un libro cult per bammbini

21 GEN 2021

OBESITÀ INFANTILE: DATI ITALIANI PREOCCUPANTI

CRESCONO I DISTURBI DA OBESITÀ INFANTILE NEL NOSTRO PAESE